QUANDO UNA PARTITA DI TENNIS DIVENTA UN CAPOLAVORO

Solo un mese e mezzo fa si pensava che Rafael Nadal non potesse ottenere grandi risultati agli AO 2022. Reduce da un delicato intervento al piede e dal Covid, per cui poca possibilità di allenarsi nelle ultime settimane....Ma Rafa guarda sempre l'obiettivo piu' vicino, e cerca di raggiungerlo. E così, obiettivo dopo obiettivo e' arrivato a costruire quel capolavoro che e' stata la finale degli Australian Open di oggi. Quasi 5 ore e mezzo di gioco, contro un avversario, il russo Danil Medveded, che pare un muro: arriva su tutte le palle e le rimanda sempre di là. Nadal si trova sotto di due set, ma da grandissimo campione quale e', mantiene la concentrazione e cerca di capire come e cosa fare per recuperare la partita. Lo capisce talmente bene che la porta al 5° set e la vince, guadagnandosi così, a 35 anni, il suo 21 slam, record di tutti i tempi. Rafa, oggi sei stato immenso.
Onore e merito anche all'avversario, un Danil Medvedev che ha lottato fino alla fine della partita, nonostante negli ultimi due set avesse le gambe attanagliate dai crampi. Un giocatore che ci farà vedere grandi numeri in campo.

30 gennaio 2022